News

sabato 3 ottobre 2015

Peter Schneider da Therese

Mercoledì 21 Ottobre, Peter Schneider sarà da Therese, alle ore 20. 

Si tratta di un'occasione unica: il grande autore tedesco di passaggio in Italia ha scelto la nostra libreria per incontrare i suoi lettori torinesi. 
Inutile dire che è con grande gioia e orgoglio che lo accogliamo e abbiamo pensato che le persone migliori per dialogare con lui fossero due amici della libreria che già più volte hanno animato le nostre presentazioni, Gian Luca Favetto e Giusi Marchetta.  

Il libro di cui ci parlerà è il suo ultimo uscito, Gli amori di mia madre, pubblicato in Italia da L'orma, un editore che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi anni e che continua a regalarci storie ed autori imperdibili.

Vi aspettiamo numerosi!

Per decenni lo scrittore Peter Schneider, tra i più importanti della scena tedesca contemporanea, si è portato dietro una scatola di scarpe contenente le lettere di sua madre, morta poco dopo la Seconda guerra mondiale quando l’autore aveva otto anni. Le lettere, vergate in una complessa grafia ormai in disuso, sono sempre state illeggibili, fino al giorno in cui Schneider, spinto da un amore sorretto solo da pochi e vaghi ricordi, non decide di chiedere a un’amica di aiutarlo a decifrarle. Il romanzo accompagna il figlio nella lettura meravigliata e commossa dell’epistolario materno. Ed ecco che il cliché della donna sacrificatasi per la famiglia e in eterna attesa del marito lontano (direttore d’orchestra di successo, forse compromesso col nazismo) va in frantumi lasciando spazio all’immagine di una donna anticonformista e passionale capace di vivere una vita amorosa libera e intensissima anche nel pieno della guerra. La narrazione autobiografica di Schneider ci restituisce, con una soavità che non rinuncia ad affermazioni provocatorie e profonde, anche una sorprendente scrittrice mancata la cui penna si alimenta della tumultuosa intelligenza del suo cuore. La testimonianza di un destino di donna nel- la burrasca della Storia, e di una sete di felicità assoluta che spesso raggiunge picchi di spontanea e stupefacente bellezza.


Nessun commento:

Posta un commento