News

sabato 28 marzo 2009

Presentazione di sapore internazionale alla libreria Therese, una raccolta di racconti di alcuni tra i principali autori portoghesi contemporanei curata da Antonio Fournier, nato a Funchal e oggi docente in letteratura portoghese presso le Università di Torino e di Pisa.



Lunedì 30 Marzo


ore 18.30


12 mesi a Funchal


a cura di Antonio Fournier


Scritturapura editore


Intervengono il curatore e Davide Ruffinengo



È difficile dire esattamente come e quando Funchal sia cambiata. Da piccolo porto di mare trasformato all'improvviso in fiorente capitale dello zucchero, dove passarono Zarco e Colombo e tanti altri famosi e anonimi pionieri dell'avventura marittima europea, la città divenne successivamente punto di passaggio di tutte le rotte verso il grande oceano, o più plausibilmente verso il Nulla. Prolegomeno ed epitaffio di tutti gli imperi inconsutili, Funchal sfrutta oggi la qualità del suo tempo sospeso, celebrando la propria fama internazionale di bonsai atlantico e l'eterno destino di periferia primaverile d'Europa. Nell'atmosfera esuberante dei suoi giardini sub tropicali si conversa sul quotidiano, nelle sue viuzze di pietra basaltica, che l'asfalto non ha nascosto, si coltivano le regole della convivenza samaritana e la morale borghese del bell'apparire, nelle sue case di piaceri e angosce si rinnova il rito sociale del tè, introdotto dalle antiche famiglie inglesi, mentre vengono assaporati ricordi golosi dell'epoca della città dolce. Il comportamento british a Funchal è talmente interiorizzato che i suoi cittadini lo rinnegano e lo imitano ogni giorno, allontanandosi l'uno dall'altro, e ritrovandosi invece nel loro cosmopolitismo contaminato da piccole invidie di provincia, nel loro modo raffinato e risentito di essere portoghesi, nella loro resistenza ironica e innocua a tutti i destini coloniali



Nessun commento:

Posta un commento